TERREdiLAGO

la Rete di Economia Solidale del Luinese

un progetto del GIM (Gruppo Impegno Missionario)

http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito mulino a ventogk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito impiantigk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito Fiori africagk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito altre borsegk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito mercato 450x120gk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito frutta e verdura 450x120gk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito allevamentogk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito pane e formaggio 450x120gk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito cucinagk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito cascategk-is-113.jpglink
http://terredilago.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Sito Corni e peccgk-is-113.jpglink
«
»
Loading…
Buono, equo e solidale: queste tre parole
illustrano bene il progetto TERREdiLAGO
una rete di economia solidale che unisce
Botteghe del Mondo, gruppi di acquisto solidali,
produttori locali, associazioni e cooperative sociali
al fine di promuovere giustizia sociale ed economica,
sostenibilità ambientale della produzione e consumo,
rispetto per le persone e per il loro lavoro,
attraverso il commercio,
la crescita della consapevolezza dei consumatori,
l’educazione e l’informazione.
Sabato, 25 11 2017

Abbiamo 112 visitatori e nessun utente online

I partecipanti della Rete di Economia Solidale del Luinese si impegnano a rispettare i seguenti tre principi:

1)   la sostenibilità socio-economica:
  • perseguendo regole di giustizia e di rispetto delle persone (condizioni di lavoro, salute, formazione, inclusione sociale, garanzia di beni e servizi essenziali);
  • impegnandosi a favorire la nascita di nuove realtà di economia solidale e di nuovi posti di lavoro;
  • garantendo la massima tracciabilità della filiera produttiva, rendendo trasparente il rapporto tra produttori e consumatori, valorizzando la cura, l’impegno, la correttezza, l’onestà e la legalità su cui si basa il proprio lavoro ed impegnandosi a stabilire dei “prezzi giusti” ed accessibili ai consumatori della rete;
  • condividendo i principi della finanza etica;
 
2)   la sostenibilità ecologica:
  • riducendo il più possibile l’impatto ambientale del proprio stile di produzione e di consumo;
  • incentivando l’agricoltura biologica;
 
3)   la valorizzazione della dimensione locale e delle relazioni:
  • dando la priorità alla produzione ed all’utilizzo delle risorse del territorio (materie prime  e loro trasformazioni);
  • riscoprendo, utilizzando e diffondendo conoscenze, saperi e pratiche tradizionali;
  • promuovendo rapporti fondati sulla reciprocità, cooperazione e fiducia;
  • applicando i principi dell’economia solidale non solo localmente ma anche in ambito internazionale (ad esempio attraverso il commercio equo e solidale);
  • utilizzando metodi partecipativi e democratici per definire concretamente come gestire i processi economici e le relazioni all’interno della rete e con gli altri soggetti del territorio;
  • impegnandosi nei sistemi partecipativi di garanzia, accettando di essere verificati e/o partecipando alle verifiche.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione nel sito; maggiori informazioni li trovi nella pagina di Cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.